Archive for the ‘environment’ Category

Per la serie citarsi non fa mai male, avevo già parlato del furoshiki e oggi mi sono imbattuto in un sito, anzi nel sito del furoshiki, che oltre ad informarmi che il furoshiki

is a traditional japanese wrapping cloth. It is often used to carry things, but many have used it for gift wrapping, interior decoration and more.

illustra capire le tecniche principali per impacchettare cose.

I disegni sono veramente ben fatti, e fanno capire perfettamente come realizzarer i pacchetti; questo tipo di chiarezza mi ricorda molto le istruzioni dei lego che montavo quando ero piccolo. Non mi è mai capitato di non riuscire a montare un lego, come non mi è capitato di non capire come fare un impacchettamento.

Annunci

Oggi è il Blog Action Day: tutti i blog di tutto il mondo e un solo tema: l’ambiente. Migliaia di voci che chiedono non solo attenzione, ma una vera chiamata all’agire.

C’è bisogno di individui che agiscano.

Individui perchè il cambiamento globale può nacere solo da una base individuale: la scala globale si può raggiungere attraverso la somma (1) dei cambiamenti dei singoli con (2) le relazioni che le persone costruiscono fra di loro nell’ agire. E azione perchè (ri)conoscere il problema ma non fare nulla in proposito non è vera conoscenza (come ricorda la Bhagavat Gita per l’uomo saggio non c’è differenza fra teoria e pratica).

Di azioni fra cui scegliere ce ne sono molte, in un continuum che va dal mettere il computer in stop/stand-by/sleep quando non lo so usa (invece che lasciarlo acceso) , allo spegnere il motore dell’auto quando siamo in sosta, dall’usare i mezzi pubblici o le proprie gambe (streetfilm ha un ottimo documentario su Portland, che ha saputo reinventarsi completamente come città, favorendo il trasporto pubblico e la bici sia modificando materialmente la città sia oraganizzando campagne di sensibilizzazione sul tema dei mezzi alternativi all’auto personale), al’impegnarsi nella raccolta differenziata.

Insomma ce n’è per tutti i gusti, e chi ancora non si decide ad agire non ha proprio più nessuna scusa.

packing as japanesespacking as japaneses, originally uploaded by xmarksmyhands.

il ministero dell’ambiente giapponese ha fornito una guida per impacchetatre le cose usando un Furoshiki (credo sia un fazzolettone tradizionale giapponese).Sperando che presto in Italia venga vietata la vendita di buste di plastica nei supermercati!

Se non sbaglio in Francia già è così (o almeno così mi pare di ricordare dall’ultima gita al carrefour della belle epine); perché mai dobbiamo usare un derivato del petrolio quando abbiamo alternative molto più ecologiche e comode come le borse di tela e i sacchetti biodegradabili (quelli che vengono usati per la raccolta dei rifiuti umidi)?

Il cambiamento parte sempre da basi individuali.

[via mocoloco]




  • chi sono

    stiamo qui a guardare chi è chi ma non sappiamo chi siamo noi. io non lo so.


  • categories

  • links i've just saved