Sebbene Albert Einstein avesse idee interessanti sulla semplicità, bisogna riconoscere come prima di lui un illustre italiano (Leonardo da Vinci) avesse espresso interessanti idee sulla semplicità.The Da Vinci Quote T-shirt

[via rumplo]

Annunci

La semplicità

Albert Einstein aveva idee interessanti.

If you can’t explain it simply, you don’t understand it well enough.

E le metteva in pratica (mai provato a leggere L’evoluzione della fisica?)

[via everything on the internet is true]

poster minimo - équiibre

Poster inspirato ai lavori visti minimalexperimental

Font: frutiger LT Std 45

In pratica la storia delle guerre, dalla seconda guerra mondiale in poi , vista attraverso scontri fra i cibi esemplari delle nazioni coinvolte. Devo ammettere che non le ho riconosciute tutte, voi ci riuscite?

Il tutto è animato megabene e facendo il paio con “a history of evil” è un ottimo esempio di nuovi formati con qualcosa dentro e allo stesso tempo molto attraenti per la rete. Piacevole da vedere, simpatico da mostrare agli amici, di ottima fattura e stimolante dal punto di vista intellettuale (si conoscono cibi diversi — e magari la prossima volta che passi davanti a un ristorante libanese ci entri — e si ri-scoprono guerre dimenticate): un ottima speranza per il futuro dei contenuti su internet.

[via ExperienceCurve]

jan chipchase

Quest’uomo è JON CHIPCHASE. Chi è? Lui si descrive così:

I conduct exploratory human behavioural field research at Nokia Research Center splitting my time between running user studies and developing new applications, services and products that, if I do my job right, you’ll be using 3 to 15 years from now.

In pratica è un antropologo, che cerca di capire come e perchè la gente si comporta come si comporta, sopratutto per quello che riguarda le nuove tecnologie (alla fine viene finanziato da un gigante dell’elettronica come la nokia). Il suo ufficio e “là fuori”, la sua metodologia è acquistare una bici e girare per le città con un traduttore finchè non trova qualcosa che lo colpisce; a questo punto si ferma, iniziare a parlare con le persone, e se è il caso documenta la cosa.

Il suo blog è pieno di spunti interessanti.

Le sue presentazioni sono sempre pulite ed emozionanti (tipografia grande e ottime immagini).

Per vederlo all’opera: video della presentazione al TED 2007 “Our cell phones, ourselves” dove riassume elegantemente i suoi ultimi anni di ricerca.

Ebbene sì: gli antropologhi non si occupano solo di riti funerari nei sistemi di parentela matrilineari del tibet nord-occidentale, ma possono lavorare anche nelle strade delle nostre città, occupandosi di cosa facciamo col nostro cellulare. Forse dovremmo avvertirli.

Per la serie lavorare troppo fa male:

Suicidio con photoshop!
Suicidio con photoshop!
Suicidio con photoshop!
Suicidio con photoshop!
Suicidio con photoshop!
Suicidio con photoshop!
Suicidio con photoshop!
Suicidio con photoshop!
Suicidio con photoshop!

Posso dire con orgoglio che ho partecipato attivamente anch’io,  anche se il merito dell’idea va a Sophie.

PS viva tumblr!

A History of Evil

Bellissimo, nelle realizzazione e in quello che c’è dentro. Lo stile non mi è nuovo, ma al momento non mi viene in mente dove l’abbia già visto… 

informationarchitects.jp web trend map 2008

I ragazzi d InformationArchitects.jp non ne sbagliano una, e ci deliziano con la versione 2008 della mappa dei web trend (ora anche assonometrica!)

Volevo linkare le precedenti versioni della mappa, che si riferiscono al 2007 e al 2006, per chi se le fosse perse, ma il loro server deve essere in crisi… quindi mi riservo un’aggiornamento più avanti; per ora mi accontento citare dalla loro hp:

iA is a strategic design agency in Tokyo, Japan. We analyze business goals, user needs and develop interfaces that match. We believe that:

  • Brand=Interface
  • Design is how it works
  • Simple works best

Mockup è il milanese moderno per dire “fammi la grafica senza avere la minima idea di quello che ci andrà dentro nè di quello che si dovrà/potrà fare”.

Sebbene questo sia sconfortante per la professione (certo contenuto e presentazione devono essere separati ma questo non vuol dire che debbano essere indipendenti l’uno dall’altro! Vuol piuttosto dire che il contenuto dovrebbe essere facilmente e chiaramente fruibile senza presentazione, che tuttavia non è un opzionale orpello, ma un mododi connotare il nostro contenuto. Sull’argomento contenuto/presentazione hanno scritto qui e qui persone ben più autorevoli di me), d’altra parte lascia molto spazio alla libertà.

Pieno di questa libertà ho deciso di usare una bella foto grande come sfondo: non semplice orpello, ma elemento che comunica subito e senza compromessi in che ambito si trova il sito: fotografia (il mockup è per il redesign di www.syndication.rcs.it che è l’ufficio Rcs che vende le foto di proprietà della società). Il peso di un’immagine di questa dimensione passa in questo caso in secondo piano sia perchè la foto è di per sè importante nella strategia comunicativa (è oggetto in vetrina che fa da esca), sia perchè l’utente medio a cui questo sito di rivolge è un giornalista/editore che cercando ad alta definizione è quasi sicuramente connesso con una linea ad alta velocità.

Visto che mi piace citare la fonte delle mie epifanie (che quindi non sono affatto epifanie): Jan Sochor: photo essay è stata la fonte dalla quale ho rubato stavolta.

Poster per la conferenza stampa di presentazione della divisione new mediaPer la presentazione della divisione di Rcs Periodici in cui lavoro (New Media) mi è stato chiesto di realizzare un invito per la conferenza stampa (poi successivamente annullata) indetta per l’occasione.
Il risultato lo potete ammirare qui di fianco; seguite il link per vedere tutte le dimensioni.
L’ispirazione viene ovviamente dai soliti pool di flickr sulla grafica svizzera.

Devo dire che rimango ogni giorno sempre più affascinato dalla capacità di comunicare concetti anche profondi con linee, forme geometriche e testo. In questo particolare caso ho cercato di rendere l’idea di link e rete solo con linee e punti.

OT mai letto Link: la scienza delle reti? Consigliatissimo.

Pagina successiva »


  • chi sono

    stiamo qui a guardare chi è chi ma non sappiamo chi siamo noi. io non lo so.


  • categories

  • links i've just saved